La NBA in Vaticano: Papa Francesco a fianco dello sport nella lotta al razzismo

Papa Francesco ha ricevuto in udienza una delegazione della NBPA.

Papa Francesco in Piazza San Pietro [foto di Fabio Beretta] link --> https://www.flickr.com/gp/100302885@N02/555xBC

Foto in evidenza di Fabio Beretta –> https://www.flickr.com/gp/100302885@N02/555xBC

La discriminazione razziale è una delle piaghe sociali più combattute – proprio perché più evidenti – ai nostri giorni. E lo sport non può certamente esimersi dal contrastarla: la lotta al razzismo deve continuare ad essere sostenuta con questa forza e intensità.

Lo ha fatto in special modo negli ultimi mesi, sopratutto a causa dei diversi casi di odio razziale scoppiati in America. Cominciarono Marcus Thuram e Jadon Sancho alla prima in Bundesliga post lockdown, con una protesta, mischiata all’esultanza dopo un goal, che è già storia; il tutto è proseguito su ogni campo di ogni disciplina di alto livello: proteste pulite, pacifiche, volte al bene comune e ad un miglioramento della società in cui viviamo.

Al fianco dei campioni dello sport c’è sempre stato anche Papa Francesco. Nei suoi discorsi ha sempre sottolineato l’urgenza e la necessità di sentirsi – anzi, di essere – Fratelli Tutti, come si intitola la sua ultima enciclica.

Sogniamo come un’unica umanità, come viandanti fatti della stessa carne umana, come figli di questa stessa terra che ospita tutti noi, ciascuno con la ricchezza della sua fede o delle sue convinzioni, ciascuno con la propria voce, tutti fratelli!

Papa Francesco

Lotta al razzismo: l’incontro Francesco-Nbpa

Il Santo Padre, a tal proposito, ha ricevuto in udienza una delegazione della National Basketball Players Association che rappresenta tutti gli attuali giocatori di basket professionisti della National Basketball Association (Nba). A confermarlo, come riportato dalla redazione de ilfaroonline.it, è la stessa Nbpa: “La missione dell’Nbpa è proteggere e sostenere i diritti e i talenti dei giocatori, amplificare il potere della loro volontà collettiva e amplificare le loro voci come leader che trascenderanno lo sport e la società a livello globale”.

Un incontro, quello tra il Papa e la delegazione del basket americano (presenti l’italiano Marco Belinelli, Sterling Brown, Kyle Korver, Jonathan Isaac e Anthony Tolliver e i dirigenti Nbpa Michele Roberts, Sherrie Deans e Matteo Zuretti) teso al pieno sostegno di Francesco e della Chiesa alle iniziative degli sportivi. Il Bene, quello con la b maiuscola, d’altronde, non può che nascere da un bene praticato e vissuto costantemente in ogni azione della vita.

“Dopo la morte di George Floyd, alla fine di maggio, i giocatori – prosegue la Nbpa si sono mobilitati per sensibilizzare sulla piaga della cattiva condotta della polizia a livello nazionale nelle comunità di colore e hanno lavorato per far luce su questioni più ampie di disuguaglianza”.

Siamo tutti chiamati a far questo anche noi: nelle nostre vite, nel nostro piccolo, nel nostro lavoro, nelle nostre passioni. Ricordiamocelo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial