La Notte Magica dell’Italbasket

L’Italbasket torna a disputare le olimpiadi diciassette anni dopo l’ultima volta

italbasket

Trovare le parole per descrivere l’emozioni che l’Italbasket ha saputo regalarci ieri sera non è facile. Anche dopo quasi ventiquattro ore, infatti, metabolizzare il fatto di essere tornati alle Olimpiadi ci lascia ancora a bocca aperta. Oltre al fascino di disputare uno dei più importanti tornei di sempre, se non il più importante, dopo diciassette anni di assenza, quello che ci ha strabiliato maggiormente è stato il modo in cui l’Italbasket di coach Meo Sacchetti ha strappato il pass per Tokyo. Quasi nessuno si sarebbe aspettato di riuscire la Serbia degli Mvp di Nba (Nikola Jokic, ieri assente) Eurolega (Vasije Micic) ed Eurocup (Milos Teodosic). Una nazionale dal talento infinito e che, tra le altre cose, poteva contare anche sul fattore campo.

Nello sport, però, si sa, il pallone è rotondo e tutto può avversarsi. Può succedere anche che una nazionale senza speranze sconfigga i super favoriti e padroni di casa del torneo. Proprio come nel racconto di Davide e Golia, l’Italia è riuscita a battere la Serbia, andando oltre ogni pronostico. E se in questi giorni di Euro 2020 si è parlato di come il gruppo allenato da Roberto Mancini abbia nella coesione di squadra un punto di forza, anche quello di Meo Sacchetti non è stata da meno. L’esultanza, collettiva, alla sirena finale fa capire come i dodici scesi in campo in questi giorni prima che compagni di squadra siano amici dentro e fuori dal campo.

L’ultima apparizione alle Olimpiadi per l’Italbasket fu ad Atene 2004. Quella volta il sogno di una medaglia d’oro si fermò solamente contro l’Argentina di Manu Ginobili, Luis Scola e Hugo Sconochini. Ripetersi non sarà affatto facile. D’altronde, però, non era facile neanche arrivare alle Olimpiadi. Ora ci attenderà un lungo mese prima dell’inizio di Tokyo 2020, nella speranza di vivere altre “notti magiche inseguendo un sogno”.

Foto: profilo Twitter @Italbasket

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial