LBA 2020-2021, i tre top e i tre flop della nona giornata

L’MVP è Milos Teodosic della V. Bologna, il peggiore è Banks della F. Bologna.

Sullo sfondo: Milos Teodosic, MVP della nona giornata di campionato.

Si è (parzialmente) conclusa, al netto dei due rinvii, la nona giornata del campionato di Serie A maschile di basket. Come ogni giorno-dopo che si rispetti è tempo di pagelle: chi sono i tre top e i tre flop della nona giornata?

Serie A di basket, i tre top

MILOS TEODOSIC (Segafredo Virtus Bologna)

Nel derby di Basket City stra-vinto dalle V Nere si prende la scena il numero 44 serbo. 7 punti in 28 minuti sono al di sotto dei suoi standard, ma i 14 assist cantano trionfo e pretendono l’MVP di giornata. Spettacolare il passaggio vincente all’indietro a Ricci. Che giocatore!

TOUNEY DOUGLAS (Openjobmetis Pallacanestro Varese)

Per una volta, nonostante i 20 punti segnati, non è Scola il migliore di Varese. La scena, in questo nono turno, se la prende il numero 23, capace di realizzare 28 punti in 34 minuti con 6 assist all’attivo. La vittoria della squadra di Bulleri sulla lanciata Trento è passata certamente dalle mani calde di Douglas.

GABRIELE PROCIDA (Acqua San Bernardo Pallacanestro Cantù)

Il giovane classe 2002 cresce di partita in partita, sopratutto sotto la voce coraggio. La Roma senza Hunt è certamente l’avversario migliore per segnare il suo massimo in carriera in LBA: 15 punti in 20 minuti, con un 83,3% da 3 che spiega quanto questo ragazzo abbia le mani educate. Si farà, come cantava De Gregori.

Serie A di basket, i tre flop

ADRIAN BANKS (Lavoropiù Fortitudo Bologna)

La scoppola presa nel derby amplifica la crisi della Fortitudo e del suo coach Sacchetti, incapace di mettere positivamente assieme giocatori dal grande talento. Tra questi spicca in negativo, ancora una volta, l’ex Brindisi: 9 punti in 38 minuti, con un solo centro su 5 da 3 che piange.

DREW CRAWFORD (Germani Basket Brescia)

Insieme a Banks è tra i più presenti nei flop in questo inizio di stagione. Brescia gioca una bella partita a Brindisi, rischiando anche di vincere se non fosse anche… per la prestazione povera dell’ex Cremona. 8 punti in 30 minuti sono troppo pochi per quello che dovrebbe essere il leader realizzativo del team di Esposito.

LUCA CAMPOGRANDE (Virtus Roma)

Era stato tra i migliori nelle due gare precedenti dei capitolini, mentre perde la bussola in quel di Cantù. 4 punti in 25 minuti per un tiratore come lui rendono bene l’idea: a Roma servono i suoi ingressi forti dalla panchina per sperare di vincere le partite.

Serie A di basket, classifica MVP di sport-lab.it

3 – Harrison (Brindisi)

2 – Scola (Varese), Teodosic (Virtus Bologna)

1 – Willis (Brindisi), Logan (Treviso), Baldasso (Roma), Baldi Rossi (Reggiana), Spissu (Sassari), Hunt (Roma), Henry (Trieste), Bramos (Venezia), J. WilliamsMartin (Trento), Rodriguez (Milano), Douglas (Varese), Procida (Cantù)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial