Los Angeles Lakers, il ritorno: 10 anni dopo è di nuovo finale di Conference

Dopo dieci anni di digiuno i Los Angeles Lakers tornano a disputare le finali di conference

Lebron James a canestro contro Houston. Fonte SkySport

Sono passati dieci anni da quando i Lakers disputarono l’ultima finale di conference: il ritorno è avvenuto. Al posto di LeBron James e Anthony Davis c’erano Kobe Bryant e Paul Gasol. C’erano Ron Artest e Lamar Odom, ma anche Derek Fisher e Andrew Bynum. Insomma diciamocelo, una squadra molto più talentuosa rispetto a quella di oggi, una squadra in grado di vincere l’ultimo titolo NBA per i gialloviola.

Sembra passata un eternità da quell’ultima vittoria, a cui poi si sono susseguiti anni di insuccessi e pessime stagioni. Un altalena tipica del mondo NBA che rende tutto ancora più bello, capace di tramutare un primo posto nella stagione precedente in un ultimo in quella attuale, come nel caso dei Golden State Warriors. Un po’ come diceva Pierdavide Carone ne “La ballata dell’ospedale” con il suo famosissimo “c’è chi scende e chi sale”.

Quest’anno, però, i gialloviola avranno una motivazione in più per vincere. Come detto dallo stesso Anthony Davis proprio nel penultimo post partita, tutta la squadra pensa costantemente a Kobe Bryant. Una spinta emotiva che gli da la carica per dare sempre il meglio di se è riportare il titolo a Los Angels dopo dieci anni.

Ma prima bisognerà vincere la conference. I prossimi avversari di LeBron e compagni potrebbero arrivare già stasera, quando si giocherà gara 6 tra Los Angeles Clippers e Denvers Nuggets. I cugini losangelini sono avanti nella serie per 3-2, ma occhio a Nikola Jokic e compagni. La franchigia del Colorado ha già recuperato uno svantaggio di 3-1 contro gli Utah Jazz e il risultato dell’ultima gara ha destato più di qualche dubbio ai Clippers.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial