Il “calcio libero” di Barbara Bonansea, star dell’Italia e della Juventus

La giocatore della Juventus e dell’Italia è l’aquilifero del calcio femminile.

Foto dal profilo Twitter di Barbara Bonansea e Juventus FC Women (@barbarabonansea, @juventusFCwomen)

Barbara Bonansea è un’attaccante nata, bomber indiscussa della Juventus e una vera e propria sicurezza in Nazionale. Dopo essersi divisa agli esordi tra i ruoli di mediano e punta, si stabilizza sulla fascia come esterno alto, dove può sfruttare al meglio la sua velocità e le sue doti tecniche.

Originaria del Piemonte, la classe 1991 cresce e si forma nel vivaio del Torino, dove gioca per circa 8 anni. Lascia poi i granata per le leonesse del Brescia, con cui si perfeziona e matura calcisticamente tanto da suscitare interessi internazionali.

Nel 2017 riceve la chiamata del Lione ma sceglie di dire “no” al professionismo e a maggiori tutele per sposare il neonato progetto della Juventus, la sua squadra del cuore, che l’aveva cercata nello stesso periodo.

Il 2017 è l’anno della consacrazione per la Bonansea che brilla in bianconero e si fa notare anche in Nazionale. Lo fa sotto la guida di Milena Bertolini, che basa sulla numero 11 juventina tutto il suo progetto d’attacco azzurro.

Le sue doti tecniche e le sue incursioni palla al piede sulla fascia hanno stregato e convinto tutto il mondo del calcio femminile. Non solo, le hanno anche garantito un riconoscimento internazionale. Infatti, nell’anno della sua affermazione viene iscritta nella lista delle 55 migliori calciatrici al mondo, in lizza per la “Women’s World XI”.

La fama, i riconoscimenti e la possibilità di un futuro più stabile e roseo però non l’hanno smossa dalla sua amata Torino. Complice la fede bianconera, Barbara Bonansea ha scelto l’Italia e i suoi campi da gioco per dare alle future calciatrici un modello da seguire e un qualcuno a cui ispirarsi.

Come tante volte l’attaccante juventina ha spiegato nelle sue interviste, la storia del calcio femminile italiano è trascurata, a tratti sconosciuta. Per questo necessita di nuove figure. Lei è pronta a candidarsi e sacrificarsi per la causa, perché prima del successo individuale si deve puntare a quello del gruppo e alla crescita del collettivo.

Eleanor Roosvelt una volta ha detto “il futuro appartiene a coloro che credono nella bellezza dei propri sogni”. Barbara Bonansea nei suoi sogni ci crede, il “suo calcio libero” sembra star prendendo piede anche in Italia. La strada che porterà il quel nuovo mondo la sta battendo proprio l’attaccante piemontese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial