A Pasqua e Pasquetta trionfo di dolci: giusto, Hazard?

A Pasqua e Pasquetta i dolci sono sempre di moda: ne sa qualcosa anche Eden Hazard, fuoriclasse del Real Madrid.

Nonostante la quarantena e la restrizione di vivere obbligatoriamente le vacanze pasquali nelle proprie case, senza le solite scampagnate, in questo periodo si assiste all’esaltante trionfo dei dolci sulle nostre tavole: uova di cioccolata, tiramisù fatti in casa, torte, pastiere, pasticcini e chi più ne ha più ne… mangi.

Il pericolo, dunque, è quello di lasciarsi troppo conquistare dai piaceri della tavola senza pensare alla linea; lungi da me l’esaltazione spasmodica del fitness, ma – ecco – curare la nostra alimentazione ci aiuta a vivere meglio, in salute, oggi più che mai aspetto fondamentale.

Ne sa qualcosa, ad esempio, Eden Hazard. Il fuoriclasse del Real Madrid, infatti, è passato alla cronaca in questa stagione sportiva più per la sua forma fisica non proprio da galagticos che per le sue giocate sul campo. La colpa è dell’amore sfrenato per il cibo, da tenere a bada anche e sopratutto in questo periodo di quarantena pasquale, come confermato dallo stesso attaccante belga: “Cerco di non andare alla credenza a prendere dolci, ma il tema della dieta per me è complicato. Provo a non mangiare troppo ma non è facile, la dispensa è qui accanto. Comunque seguo attentamente il programma che mi passa il fisioterapista”.

Vabbè, tranquilli. A Pasqua si può anche andare oltre, da domenica prossima (ri)penseremo alla linea. D’altronde, non siamo mica tutti Eden Hazard…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial