Atalanta-Lazio, due creature meravigliose. Inzaghi: “Si complica la corsa scudetto”

Finisce 3-2 una sfida tra due creature meravigliose. Atalanta e Lazio si danno battaglia fino all’ultimo.

(foto da @sslazio)

La “meravigliosa creatura” di Gianna Nannini era sola al mondo e chi la guardava aveva una “meravigliosa paura di averti a fianco”. Ieri sera, sul prato verde del Gewiss Stadium, di meravigliose creature ce n’erano due. Atalanta-Lazio, una partita a scacchi tra le due squadre più belle del nostro calcio.

Finisce 3-2 per gli orobici, che rimontano due reti di svantaggio realizzate nei primi dieci minuti. C’è voluta mezz’ora ai ragazzi di Gianpiero Gasperini per prendere le misure della tattica di Simone Inzaghi. Quando il mister degli orobici ha capito che la Lazio voleva risucchiare l’Atalanta per dare sfogo alle ripartenze non c’è stato più nulla da fare.

🤩 NON MOLLIAMO MAI!!! GRANDI RAGAZZI!!! CHE VITTORIA!!!😍 A stunning second half performance sees us come back from 2-1…

Posted by Atalanta Bergamasca Calcio on Wednesday, June 24, 2020

Non a caso i biancocelesti hanno giocato mezz’ora o poco più. Autogol di Marten De Roon, perla di Sergej Milinkovic-Savic da fuori area e poi difesa e tanti passaggi sbagliati. Il serbo nel secondo tempo sembra il fratello Vanja, mentre Luis Alberto e Ciro Immobile sembrano ancora in fase lockdown.

Poi l’Atalanta prende le misure e “libera i cani”, come direbbe il signor Burns. In questo caso, due molossi. Hans Hateboer e Robin Gosens sono inarrestabili. Assist del primo, gol del secondo. Da una parte all’altra. Si riapre tutto.

I padroni di casa, seppur senza pubblico, spingono come forsennati. Il pareggio arriva con una bomba di Ruslan Malinovskyj, un tiro che supera i cento chilometri orari. Il gol della vittoria è figlio di un Thomas Strakosha che guarda lo “Space X” e Josè Palomino che non lo perdona.

In fin dei conti, tra le due “meravigliose creature” ha prevalso, con merito, quella che ha corso di più. Tuttavia, arrivano fior di detrattori che cominciano a dare Lazio e Inter fuori dalla lotta scudetto. Saranno meno attrezzate, i nerazzurri più dei romani, ma quattro punti su trentatré sono una miseria. Anche se Atalanta-Lazio è finita 3-2 e Inter-Sassuolo si è conclusa 3-3

Le dichiarazioni dopo Atalanta-Lazio

Solita attesa nel dopo partita, nella speranza di carpire qualche frase da titolo, come quella che ho usato in questo pezzo. Bisogna però essere bravi nel comprendere il significato dei verbi.

Simone Inzaghi si presenta ai microfoni con la solita voce rotta, quasi inesistente. Qualche acuto, rammarico palese in volto. Sul viso il sudore di chi ci ha provato fino all’ultimo. Poi lancia una granatina:

“Questa sconfitta complica la strada verso lo scudetto. Non perdevamo da 21 partite, ma l’Atalanta era uno degli avversari peggiori per ricominciare”

Badate bene, “complica”. Ora per la Lazio si fa più difficile, ma nessuno si chiama fuori, nonostante ieri si sia visto un palese calo fisico e mentale. Le scusanti, tre mesi senza calcio e un avversario che è sembrato indomabile.

Così come indomabile era Gianpiero Gasperini. Squalificato, lascia le sue mansioni al vice Tullio Gritti, che da giocatore faceva gol niente male. In tribuna si nasconde dietro un vetro. Non osiamo immaginare cosa possa aver detto o fatto. Qualcosa, dopo la partita, l’ha detto comunque.

In tribuna si sta male perché sei meno a contatto con i giocatori. Questa squadra ha sempre meno bisogno dell’allenatore, sa benissimo cosa fare e come muoversi”

Atalanta-Lazio, due meravigliose creature. Il primo atto di un capitolo finale che sembra non finire mai, ma è soltanto l’inizio.

🗓 GIOVEDÌ 25 GIUGNO alle 19:45🎙 in diretta con Alessandro #Birindelli, ex calciatore della Juventus e della Nazionale…

Posted by Sport-Lab.it on Wednesday, June 24, 2020
Ne parleremo questa sera alle 19:45 con Alessandro Birindelli, ex calciatore della Juventus, in diretta sulla pagina Facebook “Sport-Lab.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial