Calciomercato invernale 2021, cosa farà la Juve: tante voci e una necessità

Il punto sui movimenti nel mercato di gennaio del club bianconero.

Andrea Pirlo è alla prima esperienza in carriera su una panchina [foto @juventusfc]

Il 4 gennaio 1493 Cristoforo Colombo effettuò un nuovo tentativo di rientrare in contatto con il capitano della Pinta, Martìn Alonso Pinzon, per organizzare il rientro in Europa e concludere il suo primo viaggio nelle Americhe. A 528 anni di distanza Andrea Pirlo, tecnico della Juventus, dovrà fare, durante il calciomercato invernale, come l’illustre navigatore genovese: contattare nuovi calciatori per riuscire a riprendere le milanesi in fuga in Serie A e dire la propria, con forza, in Champions League.

La punta è una necessità

“Per l’attaccante abbiamo dei nomi sulla lista e vedremo. Ci potrebbe anche servire, vediamo e speriamo di fare qualcosa nei prossimi giorni”. Parole e indizio di Pirlo ai microfoni della stampa nel post Juventus-Udinese. Il club bianconero deve prendere una punta a gennaio: Morata è il titolare, con Dybala e Kulusevski che, essendo troppo diversi dal 9 spagnolo, non si sono ancora integrati al meglio con il gioco del tecnico bresciano.

Non ho dubbi, personalmente, che sia il 10 che il 44 troveranno presto la quadra, sopratutto considerando le loro straordinarie qualità tecniche. La Juventus, però, dovrà risalire la china e, considerando le tre competizioni in ballo, una punta in più è una necessità. I nomi corrispondono a quelli di Milik, esubero del Napoli ma destinato ad un club estero, Llorente, sempre dei partenopei e, sopratutto, Giroud; il francese sta facendo bene al Chelsea, ma è in scadenza e, con un’offerta contrattuale adeguata, potrebbe decidere di lasciare i Blues già a gennaio. È lui il profilo numero 1 e, stando alle nostre info, è probabile che sia lui il nuovo 18 della Juve.

Il 10 del passato e del futuro?

Tiene sembra banco, inoltre, il rinnovo di Dybala. Secondo le ultime indiscrezioni, la Juventus avrebbe offerto all’argentino 10 milioni di euro annui per far di lui “Il capitano del futuro”; si continua a trattare e a dibattere, ma attenzione: non è escluso, seppur piuttosto complicato viste le difficilissime condizioni economiche mondiali, che in caso di un’offerta sugli 80 milioni di euro minimo Paulo lasci la Juventus. Al momento non c’è nulla di concreto ed è molto probabile che l’argentino resti in bianconero.

Qualche voce più concreta, invece, si è avuta sul possibile ritorno a Torino di Paul Pogba. Il francese lascerà il Manchester United molto probabilmente a giugno, ma a gennaio… si farà un tentativo; le ultime news riportano un’idea di prestito con obbligo dilazionato nel tempo.

Il mercato invernale in uscita

Khedira è fuori rosa e sarà ceduto non appena arriverà un’offerta. Per Ramsey, in crescita nelle ultime gare, non c’è volontà totale di cederlo se non a fronte di una proposta irrinunciabile, al momento, non pervenuta. Non trovano fondamento le voci su un addio, durante la sessione invernale, di Demiral.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial