È battaglia vera per la cioccolata Champions

Se gran parte dell’uovo di Pasqua (regalo compreso) pare già prenotato dall’Inter, la restante cioccolata è contesa da ben sei squadre.

Kessie del Milan a contrasto con Koulibaly del Napoli [foto @acmilan]

Kessie del Milan a contrasto con Koulibaly del Napoli [foto @acmilan]

Nonostante le restrizioni per il coronavirus impediscano il ritrovo a pranzo di famiglie, parenti e amici, nessuno potrà togliere dalla tavolata pasquale la sfida all’ultimo colpo per accaparrarsi quanta più cioccolata possibile. L’uovo di Pasqua, infatti, non è solo il regalo al suo interno, ma è anche una buonissima dose di cioccolata da gustare in qualsiasi momento della giornata.

In Serie A, l’Inter ha più che prenotato la parte migliore dell’uovo: cioccolata + regalo, nonostante quest’ultimo non possa certo definirsi una sorpresa. Per le altre contendenti, invece, è battaglia aperta: chi riuscirà ad aggiudicarsi il pezzo dal sapore di Champions League?

La cioccolata che fa gola a molte

Seduti al tavolo, pronte a mettere le mani sull’ambito trofeo pasquale, sono in sei: Milan (60 punti), Atalanta (58), Napoli e Juventus (56), Lazio (52) e Roma (51); partenopei e bianconeri si sfideranno mercoledì nel recupero della terza giornata, mentre i biancocelesti dovranno probabilmente attendere maggio inoltrato per sfidare il Torino.

C’è, ovviamente, chi è messo in una posizione migliore rispetto ad un altro, ma ognuno ha le sue carte da giocare e i suoi difetti da limitare.

Le favorite

Il Milan, forte di una super prima parte di stagione, non sta riuscendo a trovare più con costanza ritmo di gioco e di risultati. San Siro è tabù da inizio febbraio, ma, nonostante le difficoltà più o meno sparse durante le varie settimane, i rossoneri danno sempre l’intenzione di restare in piedi; stanno sempre lì lì per cadere, ma poi si ritrovano, affidandosi a Ibrahimovic e alle proprie qualità tecniche e tattiche mostrate nel corso dei mesi precedenti.

Le compagini più in forma sono certamente Atalanta e Napoli. I bergamaschi, senza il dolce assillo della Champions, viaggiano a giri alti ed è difficile, se non impossibile, pensare che possano perdere il treno qualificazione. Più punto interrogativo il Napoli. Gattuso ha ritrovato nelle ultime settimane giocatori e risultati, ma fino ad ora ha spesso altalenato ai momenti top periodi flop importanti; sarà decisiva, in questo senso, la sfida di mercoledì contro la Juventus.

Ecco, la Juventus. Sulla carta è la più forte, ma il campo dice che, al momento, è la quinta forza del campionato. Sfiducia e confusione non sono certo le amiche migliori per battagliare per la Champions, ma l’impressione univoca è che, alla fine, Cristiano Ronaldo e compagni non falliranno l’obiettivo minimo della stagione. Anche in questo caso sarà fondamentale, sia in positivo che in negativo, il recupero contro il Napoli.

Outsiders romane

Un po’ meno attrezzate (e anche più attardate) le due romane. La Lazio è sicuramente in crescita e può essere un’outsider pericolosa sopratutto se dovesse ritrovare la verve realizzativa di Immobile, mentre la Roma, distante 9 punti dal Milan e autrice di autentiche Caporetto nei big match, pare quasi tagliata fuori sopratutto grazie (o a causa) del contemporaneo impegno in Europa League.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial