Inter, perché Antonio Conte è così fissato per Arturo Vidal?

I motivi per il quale il tecnico nerazzurro vuole a tutti i costi il centrocampista cileno all’Inter.

Antonio Conte abbraccia Arturo Vidal ai tempi della Juventus

“Certi amori non finiscono, fanno giri immensi e poi ritornano”. Canterebbe così Antonello Venditti per descrivere la situazione del momento in casa Inter, prestando il microfono ai protagonisti attuali dei suoi versi: Antonio Conte e Arturo Vidal. Tra di loro, infatti, vige una storia d’amore – calcistico, s’intende – che è destinata a riunirsi sotto l’ombra potente di San Siro dopo averla cullata, nei suoi primi albori, in quella vincente del primo Juventus Stadium.

Il centrocampista cileno ieri ha comunicato al Barcellona di essere pronto a rinunciare agli ultimi mesi di contratto. Vuole l’Inter, il prima possibile, perché lui è voluto, il prima possibile, dal tecnico nerazzurro.

Arturo Vidal nel centrocampo di Conte

Vidal, d’altronde, incarna perfettamente il centrocampista richiesto da Conte: esperienza e ferocia al servizio del 3-5-2 nerazzurro, fatto di corsa continua e di kilometri in fase difensiva e offensiva. L’ex Juve si metterebbe a disposizione sia come ruba-palloni (peculiarità cara anche al Conte-calciatore) che come mezzala pronta agli inserimenti in area avversaria. Arrivato alla Juventus assieme al tecnico salentino nel 2011-2012, Vidal risultò assolutamente determinante nei primi trionfi del decennio bianconero, grazie a 171 presenze condite da 48 reti e 25 assist. Numeri importanti che, comunque, non rappresentano in toto l’impatto che il cileno ebbe sulla formazione juventina.

Vidal è un vincente (oltre che con la Juventus ha trionfato anche con Bayern Monaco e Barcellona), è uno di mentalità e di personalità, è un trascinatore, un leader, un Antonio Conte sul campo. E il tecnico salentino lo ri-vuole proprio per questi motivi. Con il suo arrivo, magari associato a quello di Kantè, l’Inter potrebbe schierare un centrocampo muscolare, ma perfettamente capace di imbucarsi in area avversaria; con le carte Sensi-Eriksen (se dovesse restare) da giocarsi in caso di mancanze qualitative col pallone tra i piedi.

Per Vidal all’Inter, con la risoluzione col Barcellona in mano, mancano solo le formalità. La firma sul contratto biennale (con opzione sul terzo anno) da sei milioni netti a stagione potrebbe arrivare già tra domani e mercoledì. Per la felicità di Antonio Conte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial