Juventus, Kulusevski: “Voglio vincere la Champions, non vedo l’ora di combinare con Dybala”

Le parole di Dejan Kulusevski, attaccante classe 2000 della Juventus.

Dejan Kulusevski firma il contratto con la Juventus al fianco di Nedved [foto @Juventus]

Dejan Kulusevski, dopo una super prima stagione in Serie A in quel di Parma, si è trasferito ufficialmente alla Juventus durante il mercato di gennaio. Tra pochi giorni, dunque, indosserà la divisa bianconera unendosi ai suoi nuovi compagni-campioni: “Io vado – ha spiegato lo svedese a Tuttosport alla Juventus per aiutare la squadra. Sono consapevole che dovrò lavorare molto e avere anche un po’ di pazienza: all’inizio dovrò imparare tanto da compagni e staff. Sono pronto e farò di tutto per dimostrare che il club ha fatto bene a puntare su di me“.

Gli obiettivi dell’ex Atalanta sono piuttosto chiari: “Voglio vincere la Champions. Sono contento delle mie scelte e penso che un ragazzo più felice di me non esista: fra poche settimane giocherò in un top club mondiale. Alla Juve ritroverò un calcio che amo, con tanto possesso. L’importante sarà muoversi parecchio“. Il classe 2000, infatti, non si aggregherà alla Juventus nella fase finale dell’attuale Champions League: “Ho parlato con i dirigenti e insieme abbiamo deciso che invece di aggregarmi alla Juve fin da ora è meglio aspettare la nuova stagione perché sarà una annata intensa, lunga e ho bisogno di riposare un po’”. 

Kulusevski come Nedved e Dybala?

Il tempo per imparare, d’altronde, c’è. I tantissimi campioni da cui farlo, anche. “Il paragone con Nedved – rivela Kulusevskimi lusinga. Oltre ad averlo conosciuto di persona, ho visto alcuni dvd su di lui: era davvero forte. Forse un po’ gli somiglio nella facilità di corsa abbinata alla tecnica. Ma io sono soltanto Dejan. Dybala? C’è solo da imparare dal suo percorso, a volte è stato anche capitano. Mi fa impazzire il suo modo di giocare: ha le giocate in testa e con il sinistro inventa magie che di solito si vedono solo alla playstation. Non vedo l’ora di poter combinare con Dybala. E chiederò tanti consigli a De Ligt per entrare velocemente nel gruppo. Matthijs ha appena un anno in più di me e si è già affermato alla Juventus”. 

E poi, il migliore di tutti, almeno in Serie A. “Da un lato – racconta Kulusevskimi fa un effetto incredibile pensare di poter giocare con Cristiano Ronaldo: quando lui era già CR7, io ero un bambino e lo ammiravo in televisione. Però mi trasmette anche molta fiducia pensare di aver raggiunto un livello tale da avere Ronaldo come compagno – prosegue il centrocampista offensivo – Per fortuna l’ho già incontrato ed è stato super emozionante. Quando a gennaio sono venuto a Torino per firmare il contratto, Cristiano mi ha raggiunto in sede con Chiellini, Buffon e Bonucci per darmi di persona il benvenuto alla Juventus. Con CR7 ho scherzato anche prima di Juve-Parma, ma quello che ci siamo detti non posso dirlo… (risata, ndr)”.

Con il talento si vincono le partite, ma è con il lavoro di squadra e l’intelligenza che si vincono i campionati.

Così affermava Michael Jordan, il più grande giocatore di basket di tutti i tempi. Kulusevski, nella sua prima stagione di Serie A a Parma, ha confermato non solo un talento straordinario, ma anche una certa mentalità caratteriale. Alla Juve essa potrà solo aumentare, crescere, diventare vincente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial