L’omaggio a Stravinskij di Kroos e Neymar

Le giocate straordinarie di Kroos e di Neymar hanno illuminato le serate dei quarti di finale di Champions League.

Kroos calcia il pallone per il taglio di Vinicius [screen @skysport]

La Champions League è la tavola preferita dai grandi campioni, il palcoscenico su cui si esibiscono, in tutto il loro talento, le stelle più fulgenti del calcio mondiale. Nell’andata dei quarti di finale abbiamo potuto assistere al luccichio di una vera e propria costellazione: da Benzema a Haaland, passando per Vinicius e De Bruyne, chiudendo con il fenomeno Mbappé e l’eterno Muller. Tutti loro, però, si trovano un passo indietro nelle nostre preferenze della settimana rispetto a chi è stato veramente determinante in questi primi 90 minuti: Toni Kroos del Real Madrid e Neymar del PSG.

I due calciatori hanno letteralmente illuminato la scena con giocate di altissima classe, seguite pedissequamente dalle capacità tecniche e tattiche dei propri compagni che, di conseguenza, ne hanno saputo sfruttare il dominio.

I lanci di Kroos

Il centrocampista tedesco non si scopre certo oggi, ma in un periodo in cui i calciatori vengono esaltati alle prime luci di talento Kroos brilla ancora di luce propria. Segnalo un intervallo preciso di tempo: da cinque minuti prima del primo goal di Vinicius a cinque minuti dopo. L’8 dei blancos compone quattro lanci meravigliosi: il primo dal centro verso sinistra sul petto di Mendy, il secondo dalla parte opposta sul petto di Lucas Vazquez, il terzo a premiare il taglio da sinistra di Vinicius poi bravissimo nello stop e nel tiro, il quarto ancora per il brasiliano andando a provocare l’errore di Alexander-Arnold. Minuti di calcio puro, splendido, meraviglioso, preciso, puntuale. In una sola parola: illuminante.

L’invenzione di Neymar

Neymar, la stella per eccellenza del calcio mondiale, non è stato certo da meno ieri all’Allianz Arena. Contro i campioni di tutto del Bayern Monaco sono stati lui e Mbappé a prendersi metà del trono bavarese, anche in questo caso grazie a giocate di superlativa natura. Del brasiliano col 10 l’assist per il primo goal del 7 francese, del brasiliano col 10 l’assist di mancino a giro che, sorprendendo l’intera difesa tedesca, permettendo a Marquinhos di infilare facilmente il momentaneo 0-2.

A spiazzare tutti

E – permettetemi il paragone – non è un caso che le giocate citate siano arrivate nei giorni celebrativi per i 50 anni dalla morte terrena di Igor’ Fëdorovič Stravinskij, straordinario compositore e direttore d’orchestra russo del secolo scorso capace di suscitare (s)concerto con una musica ricca di talento; abbastanza anti-convenzionale, egli impiegò stili diversi e si cimentò in tutti i generi musicali, incontrando onori e favori. Spiazzò la platea più e più volte, per esempio alle prime della sua “Sagra della Primavera”, con il pubblico ancora non pronto per un genere di musica dai tratti moderni ma dal sapore classico.

Se ci pensiamo bene, è la stessa esatta nostra reazione all’ennesima visione delle straordinarie giocate da veri e propri compositori di Kroos e Neymar. Spiazzati noi che le ammiriamo, spiazzate le difese che ne subiscono il talento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial