Serie A, i tre top e i tre flop della 23esima giornata

Il migliore è Lukaku dell’Inter, il peggiore è Romagnoli del Milan.

Sullo sfondo: Romelu Lukaku, MVP della 23esima giornata di campionato

Sullo sfondo: Romelu Lukaku, MVP della 23esima giornata di campionato

Si è conclusa ieri, con il Monday Night tra Juventus e Crotone, la quarta giornata del girone di ritorno in Serie A. Chi sono stati, dunque, i tre top e i tre flop del 23esimo turno di campionato?

Serie A, i tre top

ROMELU LUKAKU (Inter)

Per la seconda giornata consecutiva è il 9 dell’Inter il top del turno. Partita dominata fisicamente e tecnicamente, Milan annichilito e piccola fuga Scudetto che poggia sulle spalle enormi del belga. Vince la sfida coi difensori rossoneri, mettendo a referto un assist e un goal e aprendo la strada per la seconda rete nerazzurra. Strapotere.

LUIS MURIEL (Atalanta)

Quando ha giocato titolare ha sempre segnato e la stessa accade, più o meno spesso, quando entra in corsa. La stagione del colombiano è spettacolare, così come il goal contro il Napoli, a passo di danza, a coronamento di una partita di altissimo livello. Ed è seconda giornata consecutiva sul podio dei top anche per lui.

CRISTIANO RONALDO (Juventus)

Nella sfida con Vlahovic per il terzo gradino del podio di giornata vince lui, perché il gesto tecnico sul secondo goal bianconero e personale è di altissimo livello: stacco in terzo tempo di pura potenza e puntualità. E la Juve, inevitabilmente, si aggrappa a lui per provare a volare.

Serie A, i tre flop

ALESSIO ROMAGNOLI (Milan)

Partita disastrosa del capitano del Milan nel derby, che naufraga assieme a tutta la sua difesa. Perde Lukaku sul lungo nel primo goal, lo fa girare sul secondo, lo fa calciare nel terzo… i suoi incubi sono nerazzurri e col numero 9.

TIEMOUE’ BAKAYOKO (Napoli)

Contro una squadra fisica come l’Atalanta è lui che dovrebbe far la voce grossa per il Napoli, ma… gioca per gli avversari. Perde tantissimi contrasti, risultando colpevole in due dei quattro goal subiti. Decisamente rivedibile.

JOAO PEDRO (Cagliari)

Di Francesco paga i risultati scadenti da novembre in poi, Joao Pedro la giornata no contro il Torino. Impalpabile la gara del capitano rossoblù. Oggi non è riuscito a rendersi mai pericoloso e il suo aiuto alla squadra non è stato dei migliori.

La classifica MVP di sport-lab.it

– Ibrahimovic (Milan)

3 – Ilicic (Atalanta), Lukaku (Inter)

2 – Mkhitaryan (Roma), Insigne (Napoli), Messias (Crotone), Zaccagni (Hellas Verona), Borja Mayoral (Roma), Destro (Genoa), Muriel (Atalanta),  Cristiano Ronaldo (Juventus)

– Lozano (Napoli), Osimehn (Napoli), Belotti (Torino), Caputo (Sassuolo), M. Lopez (Sassuolo), Nzola (Spezia), Caicedo (Lazio), Mertens (Napoli), Gervinho (Parma), Hakimi (Inter), Cuadrado (Juventus), Handanovic (Inter), Gollini (Atalanta), Morata (Juventus), Rafael Leao (Milan), Calhanoglu (Milan), Vlahovic (Fiorentina), Zielinski (Napoli), Lautaro Martinez (Inter), Di Marco (Hellas Verona), Audero (Sampdoria), Chiesa (Juventus), Villar (Roma), Terzi (Spezia), Lazzari (Lazio), Barella (Inter), Musso (Udinese), Milinkovic-Savic (Lazio), Chiellini (Juventus), Pandev (Genoa), Meret (Napoli)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial