Suning imperatore della Cina: lo Jiangsu vince la Chinese Super League

Il club del proprietario dell’Inter ha vinto il campionato cinese.

Gli Zhang, padroni di Suning, dell'Inter e dello Jiangsu [foto @stevenzhang91]

Qin Shi Huangdi nel 221 a.C., riuscendo a riunificare tutti i diversi regni sotto il suo dominio, diede inizio alla straordinaria storia della Cina nominandosene imperatore; la stessa parola “Cina” viene fatta generalmente risalire a “Qin” o “Ch’in” in onore del suo primo sovrano. A più di 2000 anni di distanza, il nuovo dominatore assoluto dell’immenso Paese asiatico è Suning, proprietario dell’Inter e dello Jiangsu.

Il club cinese ha, infatti, vinto il titolo della Chinese Super League, la massima serie calcistica cinese. Nel ritorno della finale playoff ha battuto per 2-1 il Guangzhou Evergrande allenato dall’italiano Fabio Cannavaro – club che aveva vinto otto degli ultimi nove titoli precedenti ed era il grande favorito della vigilia – dopo aver pareggiato per 0-0 la sfida di andata nella bolla di Suzhou.

L’esercito Jiangsu di Suning

Qin Shi Huangdi è ricordato, oltre che per essere stato il primo effettivo imperatore della Cina, anche per essere stato il committente dell’imponente esercito di terracotta. Si tratta di un reperto sensazionale, scoperto da alcuni contadini nel 1974 e oggi diventato Patrimonio dell’Unesco: vi sono più di 8000 statue in terracotta tra guerrieri, arcieri, soldati a cavallo e carri, tutti parte di un’imponente armata disposta a vegliare in eterno le spoglie dell’imperatore e a proteggere la sua dimora nell’Aldilà.

Una parte del meraviglioso esercito di terracotta.

Anche Steven Zhang – proprietario dell’Inter e del club cinese – può in qualche modo fregarsi del suo piccolo grande esercito. Nessun corredo funebre, ovviamente, ma solo una potente schiera di calciatori (tra cui gli ex interisti Miranda ed Eder, in goal nella finale, e il brasiliano Texeira ex Shakthar Donetsk) che porta in trionfo il nome di Suning nel globo calcistico.

E chissà che non possa essere di buona auspicio anche per l’Inter. Nonostante le 3 vittorie nelle ultime 10 partite, infatti, sono in tanti a considerare l’armata del generale Antonio Conte come la favorita per prendersi il trono in Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial