Torino specchio d’Italia. Il calcio vacilla sotto la Mole

Il mondo del calcio riassunto a Torino. Il coronavirus sparisce da Dybala ma colpisce un tesserato granata. Sotto la Mole c’è lo specchio dell’Italia del pallone.

“Questo luogo del cielo è chiamato Torino,
lunghi e grandi viali, splendidi monti di neve
sul cristallo verde del Valentino,
illuminate tutte le sponde del Po”.

In un auto targata To – come direbbe Lucio Dalla – ci si può mettere di tutto. Paure, preoccupazioni, dubbi e speranze. Sono le sensazioni contrastanti che il Covid-19 suscita ai torinesi, con la Mole che oggi più che mai è lo specchio dell’Italia calcistica.

Paulo Dybala è guarito. Notizia più bella non poteva esserci. Forse lui è uno dei pochi che veramente illumina il campo da gioco. Giocate mozzafiato, da star male. Ora torna a respirare, in tutti i sensi. Anche la Juventus, per restare in ambiti pneumologici, tira un sospiro di sollievo. Rientrano tutti.

I bianconeri escono da un periodo difficile, ma ora a preoccuparsi sotto la Mole sono i granata. Un loro tesserato è risultato positivo al Covid-19. Il suo nome non è stato svelato, non per scelta implicita del Torino. Il motivo è presto spiegato:

Ai sensi del 4 della norma disciplinata dal Garante della privacy, “è vietata la diffusione dei dati relativi alla salute e tale divieto non è stato derogato dalla normativa d’urgenza sull’emergenza epidemiologica da Covid-19“.

Oltre la normativa, i dubbi permangono. In questo momento la Torino del calcio è lo specchio dell’Italia pallonara. Da una parte la compagine bianconera esce gradualmente da un incubo duraturo. Dall’altra la sponda granata vive attimi di preoccupazione, nonostante tutte le precauzioni del calcio.

Estendiamo queste problematiche a venti squadre di professionisti. Moltiplichiamole per le serie minori e per gli atleti tesserati per queste rose. Come soluzione avremo il fatto che oggi il calcio vacilla sotto la Mole. La Bundesliga riparte nonostante i contagi, ma questo non ci deve riguardare.

Ora ci vuol buon senso e disciplina. Il pallone, prima o poi, tornerà a rotolare. Ma, al momento, non è questo il giorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial