Formula1, nuovi dati e grafiche per i Gran Premi in TV: i dettagli

Le gare di Formula1 saranno ricche di grafiche: dalla maneggevolezza dell’auto, al rendimento dei piloti in curva fino alle doti dei campioni.

(da @f1)

Il Mondiale di Formula1 comincerà il 5 luglio con il Gran Premio d’Austria, seguito poi dalle altre otto gare in calendario al momento ufficializzate. Ci saranno diverse novità per gli spettatori: in primis spalti vuoti e 60 persone persone al massimo per scuderia nel paddock, ma non solo.

Vedere i Gran Premi in TV sarà, infatti, molto diverso grazie all’inserimento di cinque grafiche televisive totalmente rinnovate e di ancora più dati in tempo reale grazie alle nuove tecnologie.

“Ultimate Driver Speed Comparison”

Questa grafica confronterà i corridori attuali con quelli del passato, risalenti al 1983, per capire chi è il più veloce di tutti i tempi in un determinato circuito. L’inaugurazione avverrà per il 70° GP di Silverstone, il secondo dei due in programma nel calendario 2020, dal 7 al 9 agosto.

“High-Speed/Low-Speed Corner Performance”

Le grafiche sulle prestazioni in curva ad alta/bassa velocità mostreranno agli spettatori l’andamento dei piloti in pista nelle curve più veloci (109+mph) e in quelle più lente (sotto i 78 mph), con il debutto fissato per il GP del Belgio, a Spa, dal 28 al 30 agosto.

“Driver Skills Rating”

Si analizzeranno qualifiche, partenze, ritmo gara, gestione delle gomme, sorpassi e difese, per poi avere una classifica generale di tutti; debutterà nella seconda parte del Mondiale e sarà lo stesso per quella sullo sviluppo auto/team e le prestazioni generali in stagione, consentendo così ai fan di vedere l’andamento sul ritmo delle scuderie, durante tutto il Mondiale, in base alle prestazioni gara per gara.

“Car/Team Development & Overall Season Performance”

Questa grafica consentirà ai fan di vedere lo sviluppo dei team durante la stagione, in base alle prestazioni da gara a gara; debutterà nella seconda metà della stagione.

“Qualifying and Race Pace Predictions”

Questa grafiche raccoglieranno dati dalle prove e dai giri di qualifica per prevedere quale squadra è impostata per ottenere le migliori prestazioni durante le qualifiche e la gara. Ancora una volta, questo debutterà nella seconda metà della stagione.

“Mi piace il futuro che la tecnologia e la globalizzazione stanno creando.”

Affermava così Neill Blomkamp, regista, effettista e sceneggiatore sudafricano naturalizzato canadese, noto per i suoi film di fantascienza dallo stile quasi documentaristico, cinéma vérité, contenenti effetti speciali fotorealistici ed elementi di critica e satira sociale.

La sua frase può applicarsi benissimo anche alla Formula1, da sempre paradiso in terra della modernizzazione e della tecnologia applicata allo sport. Da quest’anno, dunque, non solo sulle monoposto: ora anche la TV si apre ad un futuro sempre più tecnologico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial