Formula1, Sainz affiancherà Leclerc: che non sia una Ferrari “alla carlona”

Ufficiali i cambi di sedile per la stagione 2021 di Formula1: Sainz si accaserà in Ferrari al fianco di Leclerc con Ricciardo alla McLaren.

Charles e Carlos, sperando che non sia una Ferrari “alla carlona”. Prendo in prestito il pensiero del collega Leo Turrini per descrivere lo stato d’animo, intriso di un misto tra ansia e speranza, dei ferraristi.

Nella mattinata di oggi, infatti, è arrivata l’ufficialità: Carlos Sainz sarà il nuovo pilota della Scuderia Ferrari dal 2021 al fianco di Charles Leclerc e al posto di Sebastian Vettel; il suo sedile in McLaren sarà proprietà, sempre dalla prossima stagione, di Daniel Ricciardo, il quale lascerà il ricco contratto in Renaul per accasarsi alla ambiziosa e storica scuderia di Woking.

Sainz, classe 1994, arriverà in rosso a fare da “gregario” a Leclerc, con gli stessi obiettivi che, in parallelo, persegue Bottas con Hamilton in Mercedes. Spagnolo, distintosi in Formula1 prima in Toro Rosso, poi in Renault e dall’anno scorso in McLaren, Sainz dovrà sin da subito zittire gli scettici.
In molti, infatti, avrebbero preferito l’australiano Ricciardo sul sedile del Cavallino, ma è, di contro, opinione comune che non sia sempre un vantaggio avere due prime guide in uno stesso box.

Ferrari e Ferraristi: diamo fiducia

Ciò che conta, dunque, è dare fiducia. La speranza, come anticipato, è che non sia una Ferrari carlona. Carlo Magno, imperatore del Sacro Romano Impero tra i più grandi passati su questa Terra, veniva soprannominato “Carlone”  per via del suo atteggiamento goffo e imbranato, rafforzato dall’abitudine ad indossare abiti non pregiati, inadatti al suo rango. 

Il rango della Ferrari, impreziosito da una storia vincente, però, dovrà farsi rispettare e valere. Sin da subito, con Charles e Carlos.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial