Le pagelle del GP di Monza: podio inedito con Gasly, Sainz e Stroll

Le pagelle del GP d’Italia 2020, corso sul circuito di Monza.

Gasly (Alpha Tauri) davanti a Sainz (McLaren) [foto @f1]

Il Gran Premio d’Italia è stato pazzesco, spettacolare, unico. Davanti a delle inedite tribune vuote, festeggiano sul podio di Monza tre piloti non certo abituati a tali altezze: vince clamorosamente Gasly su Alpha Tauri, davanti a Sainz su McLaren e a Stroll su Racing Point. Ottavo Hamilton (dopo uno stop e go per penalità), ritirate le Ferrari di Vettel (problemi ai freni) e di Leclerc (incidente alla Parabolica). Ecco le pagelle del GP di Monza:

Le pagelle del GP di Monza 2020

HAMILTON – 7

Fino alla penalità dominava, come al solito. Dopo la penalità si trova costretto a rimontare dall’ultima posizione, ed è una rarità. Giunge settimo e a punti, dimostrando comunque la propria superiorità.

LECLERC – 5

Balla intorno alla 13esima posizione senza possibilità di far meglio, poi d’un tratto si ritrova in zona podio e prova a spingere oltre il limite di una Ferrari (voto 3) troppo limitata e limitante. L’errore sull’incidente, comunque, è in buona parte suo.

VETTEL – s.v.

Sfortunato, punto e basta.

VERSTAPPEN – 4

Oggi nessun miracolo, né in qualifica né in gara. Si ritira mestamente.

GASLY – 10

Attenti e fortunati in casa Alpha Tauri, ma il gesto tecnico-strategico resta straordinario. Da numero 10, come quello che porta sul telaio e come il suo voto di oggi. Come è straordinaria l’attenzione con cui Pierre guida la gara da leader, regalandosi il suo primo storico successo in Formula1 a 12 anni dall’ultima vittoria di Vettel sull’ex Toro Rosso. Il tedesco poi andò in Red Bull e vinse tutto… il francesino, dal canto suo, è pronto a tornarci?

SAINZ – 9,5

Molto attento nel non seguire Hamilton con la pit-lane chiusa. Fa una super partenza all’inizio ed una super ri-partenza dopo, restando attaccato al primo posto di Gasly: gli è mancato un giro, gli manca mezzo punto. Almeno vediamo un ferrarista (dal 2021) sul podio di Monza 2020. Piange alla fine, ma (speriamo) con la Ferrari avrà tante occasioni per riprovarci.

STROLL – 8

Fortunatissimo visto il pit-stop gratis, ma bravo a riprendersi dopo la ripartenza shock. Il terzo posto significa garanzia anche per il sedile nella prossima stagione?

NORRIS – 7,5

Il sorpasso alla Roggia ad inizio gara vale il prezzo del biglietto del Mugello. Finisce dietro al compagno di squadra, ma il quarto posto resta un signor risultato.

BOTTAS – 4

Male malissimo: non ne becca una beccandole da tutti. E guida una Mercedes, anche se, oggi, non perfetta.

RICCIARDO e OCON – 6,5

Non molto appariscenti, ma, come al solito, si dimostrano efficaci. Sesto e ottavo posto sono un buon risultato, ma, visti tutti gli accadimenti, si poteva chiedere un qualcosa in più.

ALBON – 3

Una delle sue peggiori gare, con una Red Bull che non lo aiuta. Però il suo. rivale per il sedile vince il GP e lui arriva penultimo. Ahia.

RAIKKONEN – 7

Si ritrova al secondo posto dopo la ripartenza e siamo tutti felici. Poi viene sverniciato per evidenti limiti di macchina, ma non può fare di più. Grazie comunque, Kimi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial