Pagelle GP del Brasile 2021: Hamilton mostruoso! Verstappen c’è, ok le Ferrari

Il vincitore del GP del Brasile Lewis Hamilton [foto @F1]

The King is back. Uno straordinario Lewis Hamilton vince il GP del Brasile davanti a Max Verstappen e si riporta a -14 in classifica piloti. Un’impresa in rimonta quella compiuta dal 7 volte campione del mondo costretto ieri a partire dall’ultima posizione in griglia della Sprint Race (a causa dell’irregolarità dell’apertura del suo DRS) e oggi a scontare ulteriori 5 posizioni per la sostituzione del motore.

Conclude il podio un fortunato Bottas. Quarto Perez davanti alle due Ferrari che si sono limitate a gestire il vantaggio di passo sui diretti avversari del mondiale consolidando così la 3a posizione in classifica costruttori. Bene Gasly e le due Alpine.

Le Pagelle del GP del Brasile

HAMILTON-10

Semplicemente Lewis Hamilton. Un campione, vero. Combatte contro tutti e contro tutto in questo week-end che da incubo si è trasformato in favola. 25 posizioni guadagnate tra la Sprint Race di ieri e la gara di oggi. In una parola perfetto.

VERSTAPPEN-9

Una gara senza sbavature quella di Max, condita da manovre al limite della regolarità per provare a tenere dietro un mostro indemoniato come Lewis. Oggi si deve inchinare alla grandezza del suo rivale per il titolo.

BOTTAS-7.5

Sempre sotto tono il finlandese. Partenza disastrosa che gli costa la posizione sia su Verstappen che su Perez. Viene aiutato dalla squadra e dalla Virtual Safety Car a guadagnare la posizione su Perez. Si sale sul podio anche con un po’ di fortuna.

PEREZ-8

Buona gara quella di Checo che fa tutto quello che è in suo potere per limitare le Mercedes. Bellissimo il duello con Hamilton al 18o giro con sorpassi e controsorpassi. Alla fine però deve cedere al talento del 7 volte campione del mondo e alla fortuna della Mercedes numero 77.

LECLERC-7.5

Non fa faville il monegasco ma non commette nessun errore e tira fuori il massimo del potenziale da una Ferrari che oggi sembrava avere un passo migliore dei suoi avversari.

SAINZ-6.5

Brutta partenza dello spagnolo che perde la posizione su Perez e Leclerc e va a contatto con Norris. Ne esce fortunatamente illeso e conduce la sua gara in gestione. Conclude con una preziosa 6a posizione in ottica mondiale costruttori.

GASLY-7.5

Pilota solido e maturo il francese dell’Alpha Tauri. Enormemente cresciuto dalla sua esperienza turbolenta in Red Bull. Conquista 6 punti preziosi e conferma la sua solidità.

OCON-7

Pilota corretto e di sostanza, anche quando non si vede. Guadagna 4 punti e tiene dietro Alonso. Non male.

ALONSO-7

Ci fa sempre divertire Fernando. Non lascia un millimetro agli avversari e alla fine porta a casa 2 punti.

NORRIS-6

Azzarda troppo in partenza e trova il contatto con la Ferrari di Sainz in curva 1. Purtroppo per lui ne esce con una foratura che condiziona tutta la sua gara. Tutto sommato limita i danni conquistando 1 punto.

VETTEL- 5.5

Combatte ma non basta. Oggi l’Aston Martin ne aveva meno di altri e non riesce a confermarsi tra i primi 10.

RAIKKONEN-7

È sempre un campione del mondo. Parte dalla pit-lane per aver dovuto riparare la macchina dopo il contatto di ieri con Giovinazzi. Alla bandiera a scacchi è 12o.

RUSSELL-6

Aspettiamo di vederlo su quella Mercedes che tanto ha meritato. Parte 17o e arriva 13o. Fa sempre bene.

GIOVINAZZI-5.5

Non la sua gara più bella ma fa quello che può con quello che ha. Oggi Kimi decisamente meglio di lui ma Antonio ha dimostrato una crescita evidente durante tutta la stagione. Sarà un peccato non vederlo in F1 il prossimo anno.

TSUNODA-4.5

Deve migliorare e tanto il giapponese. Sbaglia troppo e guadagna pochi punti per il team. Oggi si schianta contro Stroll e rimedia anche 10 secondi di penalità. Si può fare di più di un 15o posto con un’Alpha Tauri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial