Dorna amletica: MotoMondiale 2020 a rischio?

La Dorna, società organizzatrice del MotoMondiale, ha cercato di far chiarezza sul futuro del circus.

(foto: @motogp)

Gareggiare o non gareggiare? Il coronavirus sta mettendo in ginocchio, com’era prevedibile, anche il ricco circus dei motori, con MotoMondiale e Formula1 attualmente ancorati alla possibilità di cominciare in estate le proprie stagioni secondo programma.

La Dorna, società organizzatrice del MotoMondiale, ha tentato di fare un minimo di chiarezza, risultando tanto preoccupata quanto amletica nelle sue dichiarazioni: “L’obiettivo principale è sempre stato e rimarrà il tentativo di organizzare la stagione con il maggior numero possibile di gran premi, concludendo entro l’anno solare 2020”.

Il problema, sostanzialmente, è dato dal fatto che il Mondiale si corre in più Stati, quindi in estate non può essere certo garantito che su ogni luogo toccato da Valentino Rossi e colleghi ci sia l’emergenza cessata: “Se la pandemia – prosegue la Dorna continuerà a tenere le nostre vite e lo sport in attesa più di quanto tutti noi possiamo immaginare e se le restrizioni relative agli spostamenti dovessero restare le stesse, solo in questo caso, Dorna Sports potrebbe discutere di un’eventuale cancellazione della stagione 2020 insieme alla Fim, Irta e alla Msma”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial