Pagelle GP d’Austria 2021: assolo di Verstappen e applausi per Norris; delude Hamilton

Max fa due su due in Austria e allunga in classifica su Hamilton. Straordinario Norris

Verstappen in solitaria anche sul traguardo del GP d'Austria 2021

Verstappen in solitaria anche sul traguardo del GP d'Austria 2021

É di nuovo trionfo Verstappen al secondo appuntamento del mondiale di F1 in GP in terra austriaca. L’olandese della Red Bull allunga il suo vantaggio in classifica su Hamilton a 32 punti e si riconferma con forza come potenziale campione 2021. Asfaltato, di nuovo, il numero 44 della Mercedes che non va oltre il 4o posto. Concludono il podio Bottas e uno straordinario Lando Norris che forse oggi avrebbe meritato di più.

Ferrari 5a con Sainz autore di un bellissimo sorpasso all’ultimo giro su Ricciardo (7o) e 8a con uno sfortunato Charles Leclerc alle prese con uno scorretto Perez (6o). Direzione gara che commina molte penalità ma non riesce ad adottare lo stesso metro di giudizio nei vari episodi. Forse bisognerebbe lasciare più liberi i piloti di correre (si guardi Norris su Perez) e allo stesso tempo intervenire con maggior durezza quando le manovre degli stessi mettano a rischio la sicurezza di tutti (come nel caso di Perez su Leclerc).

In ogni caso la lotta tra Max e Lewis si fa sempre più serrata e si prospetta il mondiale più aperto degli ultimi anni.

Le Pagelle del GP d’Austria

VERSTAPPEN-10

Cos’altro dire su Super-Max? Fa 2 su 2 nei GP di Austria e lo fa senza lasciare neanche le briciole agli avversari. In controllo per tutta la gara è protagonista di una grande dimostrazione di forza. Impeccabile.

BOTTAS-7

Non una gara esaltante per il finlandese ma riesce ad agguantare il secondo gradino del podio. Oggi era il massimo che gli si poteva chiedere.

NORRIS-9.5

Se non fosse per Max Verstappen sarebbe il miglior pilota di giornata. Ieri 2o in classifica a pochi millesimi dall’olandese, oggi autore di una gara bellissima. Penalizzato ingiustamente, a mio avviso, per aver “accompagnato” Perez fuori pista. Purtroppo non riesce a concludere 2o e si deve accontentare del gradino più basso del podio. A dargli un giudizio ci ha già pensato Lewis: “Such a great driver Lando”.

HAMILTON-5

GP estremamente difficoltosa per Lewis. Sembrava poter limitare i danni, si fa per dire, arrivando 2o abbondantemente dietro Max. Non riesce neanche in quello avendo accusato dei problemi al posteriore. Solo 4o alla bandiera a scacchi. Assolutamente insufficiente.

SAINZ-8

Ottimo GP per lo spagnolo che sfrutta al massimo la gomma hard con cui partiva. Si ferma più tardi di tutti e corre gli ultimi chilometri come un indemoniato. Bello il sorpasso all’ultimo giro su Ricciardo che gli permette di stare sotto i 10 secondi da Perez e guadagnare la posizione anche sul messicano. Bravissimo Carlos.

PEREZ-4.5

Premesso che arriva 6o e che non ho niente contro Checo, anzi. Oggi vuole strafare fin da subito cercando un sorpasso impossibile su Norris ma gli va male. La direzione sceglie di penalizzare il pilota della McLaren ma onestamente sembrava un incidente di gara. A quel punto il messicano è protagonista di due scorrettezze consecutive su Leclerc per le quali subisce solo 10 secondi di penalità. Meritava di finire più indietro.

RICCIARDO-7.5

Bella gara finalmente per l’australiano della McLaren. Oggi solido e lucido. Arriva 7o e porta a casa punti pesanti in ottica mondiale costruttori.

LECLERC-7

Come lo scorso week-end è sempre uno di quelli che ci fa divertire. Ieri in accordo con il team sacrifica la qualifica per poter scegliere quali gomme usare in partenza. Conduce un ottima gara ma alla fine è solo 8o a causa delle irregolarità di Sergio Perez che per ben due volte lo spinge fuori pista. Una vera ingiustizia vederlo dietro al messicano.

GASLY-6.5

Ottima qualifica quella di ieri con il sesto tempo. Oggi soffre la prima parte di GP sulle gomme soft ma riesce a difendersi bene dagli attacchi degli avversari. Il suo 9o posto è un buon risultato considerando anche dove sta il suo compagno di squadra.

ALONSO-6.5

Una buona gara quella del campione spagnolo che sicuramente non guidava la macchina più in forma (ne sa qualcosa Esteban Ocon e la sua 14a posizione) ma fa il massimo in suo potere. Porta a casa due buoni punti per la Alpine.

RUSSELL-7

L’uomo del sabato quest’anno: sempre in Q2 e ieri addirittura in Q3. Oggi meritava i primi punti in F1 ma un vecchio mastino come Fernando Alonso glieli nega. Nulla toglie ad una gara condotta da campione con una Williams che gli sta stretta da troppo tempo.

TSUNODA-4.5

Sembrava poter essere un altro week end positivo per il giapponese dell’AlphaTauri. Ieri bella qualifica con il 7o tempo. Oggi gara deludente: non arriva a punti ed è in grado di prendere due volte la penalità di 5 secondi per la stessa infrazione: aver superato la linea bianca in entrata della pit-lane.

STROLL-5

Non è stata una gara facile neanche per il figlio del proprietario del team. Conclude in 13a posizione ma che difficoltà per l’Aston Martin.

GIOVINAZZI-5

Gara anonima per il pilota italiano che non riesce mai ad arrivare a lottare per la zona punti.

RAIKKONEN-4

Troppo nervoso Kimi che vorrebbe lottare con più continuità per la zona punti. All’ultimo giro sbaglia e colpisce Vettel causando un brutto incidente che fortunatamente non ha conseguenze spiacevoli per i piloti. Non va bene così Kimi.

VETTEL-5

Non è stata una gara facile per l’Aston Martin e quindi neanche per il 4 volte campione del mondo. Ieri rovina il giro ad Alonso in Q2 e viene penalizzato di 3 posizioni in griglia. Oggi gara sempre in salita e contatto all’ultimo giro con Kimi. Forse si poteva fare qualcosa in più.

SCHUMACHER-6

La Haas purtroppo è una macchina inferiore. Come al solito il suo obiettivo è quello di mettere dietro Mazepin: ci riesce e guadagna la sufficienza.

OCON-N.C.

Brutta qualifica ieri e incidente al primo giro. Non classificato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial