Pagelle GP di Baku: Verstappen-Hamilton 0-0. Ottimi Perez e Vettel, Leclerc poco lucido

Primo trionfo in Red Bull per Perez mentre cadono i giganti Verstappen e Hamilton

Un Gran Premio infinito quello corso a Baku. Molti colpi di scena ma il più grande è senza dubbio l’incidente del leader della gara Max Verstappen: a 5 giri dalla bandiera a scacchi l’olandese accusa una foratura alla posteriore sinistra che lo spinge contro le barriere. Ma non finisce qui: la direzione gara decide che si ripartirà per concludere gli ultimi 3 giri.

Alla ripartenza Hamilton ingolosito dalla possibilità di vincere la gara attacca Perez in curva 1 ma finisce lunghissimo ritrovandosi in fondo al gruppo: getta all’aria quello che la fortuna gli aveva concesso. Vince il messicano davanti a un ottimo Sebastian Vettel e a un solidissimo Pierre Gasly. Quarta e ottava le Ferrari di Leclerc e Sainz.

Le Pagelle del GP di Baku

PEREZ-9.5

Partenza sprint per il messicano che infila uno dopo l’altro prima Sainz e poi Gasly. La squadra riesce a metterlo davanti a Lewis Hamilton e lui lo riesce a tenere dietro difendendo così il compagno di squadra. Fa esattamente quello che doveva e in più Max gli regala la prima vittoria con la Red Bull. Bravissimo alla ripartenza a non cedere neanche un metro a Lewis.

VETTEL-9.5

Ancora un’ottima strategia dell’Aston Martin. Il 4 volte campione del mondo si ferma tardissimo, al 19o giro, e guadagna la 7a posizione. Dopo l’incidente del compagno di squadra e la conseguente Safety Car è autore di un’ottima ripartenza: passa subito sia Leclerc che Gasly e si porta in 4a posizione. Con l’uscita dai giochi di Max e l’errore di Lewis è addirittura sul secondo gradino del podio. Finalmente un grande Seb.

GASLY-8.5

Ottima qualifica ieri con una fantastica 4a posizione in griglia a conferma del potenziale dell’AlphaTauri. Se la cava molto bene nella lotta per le prime posizioni. Guadagna un podio fantastico per il suo team. Stupendo l’ultimo giro e la lotta vinta contro Charles.

LECLERC-5.5

Qualifica formidabile quella di ieri per il monegasco. Era ovvio che con il lungo rettilineo di Baku non sarebbe riuscito a tenere dietro le Red Bull e Lewis. Penalizzato dalla strategia che gli fa perdere la posizione su Gasly si fa sorprendere anche da Vettel. Forse si poteva si poteva portare a casa un podio.

NORRIS-6.5

Ieri qualifica tutto sommato positiva con una 6a posizione. Poi iniziano le difficoltà: prima 3 posizioni di penalità in griglia per non aver rispettato il regime di bandiera rossa e dopo un inizio di gara estremamente complicato con la perdita di 3 posizioni. Alla fine riesce a concludere con un’inaspettata 5a posizione

ALONSO-7.5

Bella qualifica ieri con la conquista di un’ottava posizione in griglia. Per tutta la gara si trova sempre lì, vicino alla zona punti. Oggi sfrutta alla grande i colpi di scena e riesce ad arrivare 6o alla bandiera a scacchi.

TSUNODA-7

Finalmente una buona gara per il giapponesino che sembrava essersi perso per strada. Conquista un’ottima 7a posizione, molto importante anche per il campionato costruttori dell’AlphaTauri

SAINZ-5

Gara non felice per lo spagnolo che fatica a lottare per le prime posizioni. Dopo il pit-stop e con gomme ancora fredde commette un errore in curva 8 che lo porta in 15a posizione. Fa quello che può per risalire la china e conclude 8o.

RICCIARDO-5

Non è un periodo felice per il “sorrisone” della F1. Non riesce neanche ad entrare in Q3 ieri e oggi arriva appena punti ma sempre dietro al suo compagno. Ma cosa che fa ancora più male è che oggi Norris non sembrava neanche troppo ispirato

RAIKKONEN-6

Oggi l’Alfa Romeo non poteva dare troppo di più . Fa il suo e guadagna un punto.

GIOVINAZZI-5.5

Bella partenza, come ci ha abitato ormai da tempo: guadagna ben 5 posizioni. Lotta per arrivare in zona punti ma oggi forse non c’era molto da fare. Bella la lotta con Sainz.

BOTTAS-3.5

Forse la gara più brutta che abbia corso. Non c’è una giustificazione valida per vedere una Mercedes così in fondo, sia in qualifica ieri che in gara oggi. Non me ne voglia la Finlandia ma il suo sedile lo merita Russell.

SCHUMACHER-6

Finisce davanti a Mazepin nonostante il pasticcio ai box del team. Più di questo non ci si poteva aspettare.

HAMILTON-4

Decisamente in difficoltà come la squadra. Sembrano aver accusato il colpo dopo il GP di Monaco. Veramente troppo poco per lui. Gli viene regalata la possibilità di ritrovare la testa del campionato ma Lewis si sa è molto sportivo e oggi preferisce non infierire sul povero Max. Scherzi a parte difficile capacitarsi del suo errore.

VERSTAPPEN-9

Grande delusione per l’olandese oggi. Ieri battuto in qualifica sia da Leclerc che da Hamilton. Oggi supera in gara il monegasco e guadagna la posizione sul campione inglese con un’ottima strategia della squadra. Meritava la vittoria ma a 5 giri dalla fine una foratura alla posteriore sinistra gli sottrae una vittoria che stava già assaporando.

STROLL-N.C

Stava conducendo una bella gara il compagno di squadra di Seb. Dopo l’errore in qualifica di ieri partiva 19o. Oggi sembrava una gara capace di regalargli soddisfazioni. Il team lo tiene fuori fino al 31o giro sperando in una Safety Car che gli avrebbe permesso di rimanere tra i primi: ironia della sorte accusa un cedimento al posteriore che lo scaraventa violentemente contro le barriere e causerà lui stesso una Safety Car.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial