Pagelle GP di Russia 2021: Norris domina, ma vince Hamilton. Verstappen da ultimo a secondo, un ottimo Sainz è terzo

In Russia la spunta Hamilton che fa 100 vittorie in carriera e torna in testa al campionato. A completare il podio Verstappen e Sainz

Gara pazza quella corsa sul circuito di Sochi in Russia. Fino a 10 giri dalla fine una classica corsa di F1 fatta di colpi di scena con Hamilton all’inseguimento di un sontuoso Lando Norris. Poi arriva la pioggia: succede di tutto e mentre i piloti rientrano ai box per montare le gomme intermedie Leclerc e Norris decidono, ingolositi dalla possibilità di arrivare sul podio il primo e di vincere la gara il secondo, di rimanere fuori. La scelta ha un epilogo sportivo tragico per i due che arrivano rispettivamente 15o e 7o. Alla fine a portarla a casa è Lewis Hamilton che vince la sua 100a gara in F1 seguito da un insospettabile Max Verstappen. Meritatissimo il 3o posto di Sainz.

Le Pagelle del GP di Russia

HAMILTON-9.5

Dopo un week-end che sembrava non facilissimo per il 7 volte campione del mondo inizia una gara che nella prima parte non sembrava poter dare troppe gioie. Non una buona partenza e un ritmo non irresistibile. A metà dei giri da percorrere, però, ecco arrivare il ruggito del leone: inizia un’impetuosa rimonta che lo porta alle spalle di Norris in volata per la vittoria. La pioggia e la sua intelligenza lo aiutano a vincere la sua corsa numero 100 in F1. Inarrestabile.

VERSTAPPEN-8.5

Dopo un inizio di gara in cui sembrava irrefrenabile si pianta un po’ e sembra destinato a finire la gara in 7a posizione. La pioggia aiuta anche lui che si ritrova incredulo sul secondo gradino del podio.

SAINZ-9

Grande gara quella dello spagnolo che in partenza riesce anche a guadagnare la prima posizione. Poi ha difficoltà a gestire le gomme (con un elevato graining) ed è sfortunato nel trovare il traffico di Bottas prima e Gasly dopo. Carlos però non si fa scoraggiare e continua a fare la sua gara con audacia. E come dicevano i latini “Fortuna adaces iuvat” e la pioggia arriva al momento giusto a regalargli un meritatissimo 3o posto.

RICCIARDO-8

Gara di conferma quella del vincitore dello scorso GP di Monza che è sempre in lotta per il podio. Viene offuscato un po’ dal suo compagno di squadra ma oggi disputa una grande gara conclusa in 4a posizione.

BOTTAS-3

Penalizzato dalla Scuderia che decide di sostituire parti del motore per metterlo nelle retrovie a “marcare” Verstappen: non riesce ad impensierire l’olandese che scappa via nei primi giri. A dire il vero non riesce ad impensierire proprio nessuno se non se stesso. Gara orribile e anonima nonostante l’immeritato quanto sorprendente 5o posto.

ALONSO-7

È un campione e lo dimostra anche in queste circostanze. Sempre in gara per posizioni importanti battaglia con tutti, non guarda in faccia a nessuno e tiene quella 6a posizione che gli garantisce 8 punti.

NORRIS-8

Un capolavoro quello di Lando. Fino a 10 giri dalla fine l’unica pecca è stata l’aver perso la posizione in partenza su Sainz. Per il resto una prova mostruosa quella del prodigio della McLaren che resta in testa fino all’arrivo della pioggia. A quel punto decide di prendersi il rischio di rimanere fuori ma la scelta non paga. Peccato, meritava la sua prima vittoria in F1.

RAIKKONEN-7

Gara pazza quella di un rientrante Kimi dopo due GP non disputati a causa del Covid. È bravo a rimanere attaccato al gruppo che lottava per i punti e quando arriva la pioggia la sfrutta al massimo delle sue possibilità: conquista un’ottima 7a posizione.

PEREZ-5

Non riesce mai a mettere pressione a Hamilton. Sembra ancora faticare in Red Bull. Non riesce a sfruttare neanche la pioggia e si deve accontentare di soli 2 punti

RUSSELL-7

Dopo una grande prestazione in qualifica (a cui ormai ci ha abituato quest’anno) conduce una gara solida. Nonostante il caos russo riesce a portarsi a casa un punto.

STROLL-6

Sta crescendo il canadese. Disputa una buona gara fino all’arrivo della tempesta: da quel momento commette errori che lo portano fuori dai punti.

VETTEL-6

Una gara difficile quella di Seb che quest’anno in Russia non è stato fortunato: ieri per non essere entrato in Q3 per soli 52 millesimi e oggi per non essere rientrato tra i primi 10 piloti.

GASLY-4.5

Gara anonima anche quella del francese con un’Alpha Tauri che di certo non ha brillato. Finisce la corsa in 13a posizione.

LECLERC-7.5

Partenza da favola per il monegasco che sorpassa nel primo giro ben 7 vetture. In lotta per gran parte della gara per le prime posizioni. Poi un pit-stop lungo al 36o giro lo costringe a rientrare nel traffico. Parte la rimonta, con la pioggia assaggia addirittura il podio ma la sua scelta di non rientrare ai box per montare le gomme intermedie lo penalizza: fuori dai punti ma gara divertente.

GIOVINAZZI-5

Non riesce ad emergere dal gruppo. Oggi non sufficiente.

TSUNODA-4

Una partenza disastrosa quella del giapponesino dell’Alpha Tauri che finisce in fondo al gruppo e non riesce più a risalire la china. Troppa fatica per lui.

MAZEPIN-6

Il padrone di casa non brilla, anzi. Guida una Haas e c’è da dire che non poteva fare tanto in più. Non fa errori e questo gli vale la sufficienza.

SCHUMACHER-N.C.

Sfortunato, deve ritirare la macchina al 34o giro. Era davanti al suo compagno di quadra, il massimo degli obiettivi per lui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial