Pagelle GP di Turchia 2021: Bottas domina ma Verstappen torna primo nella generale. Buona prova delle Ferrari

In Turchia vince Bottas, secondo Verstappen che sale in vetta al campionato

Il vincitore della gara Bottas davanti a Max Verstappen [foto @F1]

Gara divertente quella andata in scena a Istanbul. Si parte su una pista bagnata che non si asciuga mai del tutto fino alla fine e una pioggia che molte volte viene data come imminente ma che non arriverà mai. Questo senso d’incertezza condiziona i piloti e regala agli spettatori una corsa al cardiopalma.

Vince un solido Bottas davanti alla coppia della Red Bull Verstappen- Perez. Solo 4o uno straordinario Leclerc che nella fase finale illude i ferraristi addirittura di una possibile vittoria. Hamilton chiude 5o dopo essere stato protagonista di una bellissima rimonta. Ma il pilota di giornata è Carlos Sainz che dalla 19a posizione chiude a punti con l’ottavo posto facendo divertire gli spettatori con splendidi sorpassi.

La lotta per il mondiale si fa sempre più serrata con una classifica che ad oggi dice Verstappen 262.5 punti contro i 256.5 di Hamilton.

Le Pagelle del GP di Turchia

BOTTAS-9.5

Ottima gara finalmente per il finlandese. Concreto e pulito. Merita la vittoria

VERSTAPPEN-9

Non brilla particolarmente in Turchia ma il vero tallone d’Achille di Max oggi era la sua Red Bull. Nonostante questo ottima gara e soprattutto ottima 2a posizione con ritrovata prima posizione in campionato.

PEREZ-6.5

Una gara anonima quella di Checo, è quasi sempre il più lento del gruppo davanti. Beneficia dell’azzardo di Leclerc e di Hamilton e chiude sul podio. Forse oggi meritava qualcosa in meno anche se c’è da sottolineare l’ottima difesa sul campione del mondo in carica intorno al 40o giro.

LECLERC-8.5

Una gara superba quella della Ferrari oggi. Lecler, a dispetto di tutte le attese, mantiene il ritmo dei migliori per gran parte della corsa. Assapora la vittoria quando per una decina di minuti pensa di poter rimanere fuori fino alla fine senza fare pit-stop. Alla fine prevale l’istinto di conservazione e rientra al 48o giro. Purtroppo per lui però la gomma ci mette troppo a prendere “grip” al posteriore e deve cedere la 3a posizione a Perez. Meritava un podio ma grande corsa in ogni caso.

HAMILTON-8

È stato il più veloce ieri in qualifica e oggi a tratti anche in gara. Non ci mette molto per recuperare le posizioni di penalità in griglia per aver cambiato elementi del motore. Stupendo il sorpasso su Tsunoda all’8o giro. Non riesce ad affondare il colpo su Perez e alla fine anche lui, come Leclerc, si ferma a pochi giri dalla fine per evitare una foratura improvvisa. Non sarà soddisfatto ma la sua è stata una buona gara.

GASLY-7

Nonostante i 5 secondi di penalità ricevuti per il contatto con Alonso al primo giro riesce a chiudere 6o. Bravo.

NORRIS-6.5

Oggi McLaren non proprio veloce. Lando fa il suo, non commette errori e per lui va bene così.

SAINZ-8.5

Gran lavoro di squadra ieri con Leclerc: in Q1 elimina Ricciardo e in Q2 è decisivo a dare la scia al suo compagno di squadra per permettergli di passare al Q3. Oggi, dopo il cambio della power-unit e la partenza dalla 19a posizione, è autore di una gara fantastica, con un ritmo e una rimonta indimenticabili. Stupendi i sorpassi su Russell e Vettel. Peccato per il pit-stop lento della sua scuderia che gli fa perdere la posizione su Ocon e non gli permette nel finale di arrivare a Norris. Oggi comunque “on-fire”. Ottima 8a posizione.

STROLL-6

Partiva 8o, arriva 9o. L’importante erano i punti e lui li ha ottenuti.

OCON-6.5

Partiva 12o e conquista un ottimo punto alla fine della gara. Lucido.

GIOVINAZZI-6.5

Peccato per Antonio che partendo dalla 17a posizione riesce ad arrivare a pochi decimi da Ocon e dal 10o posto. Come al solito non è fortunato ma di più con l’Alfa Romeo non si può fare.

RAIKKONEN-6

Segue costantemente il suo compagno di squadra, parte e arriva dietro di lui. Appena non sufficiente.

RICCIARDO-5

Parte ultimo dopo il cambio della power-unit e la brutta qualifica di ieri. Non riesce mai ad avere un passo sufficiente per recuperare. Oggi inconcludente.

TSUNODA-5

Poteva essere una bella giornata per il giapponese. Buona qualifica ieri e ottima difesa per i primi giri su un campione come Lewis Hamilton (particolarmente in forma oggi nelle prime fasi). Poi l’errore: al 22o giro perde la vettura e si ritrova fuori dai punti. Poteva fare meglio.

RUSSELL-5

Gara nell’ombra per il prossimo compagno di squadra di Lewis. Fuori dai punti.

ALONSO-5

È un leone e lo dimostra fin dal primo giro, nel bene e nel male. Attacca Gasly in curva 1 ma i due si toccano, Alonso si rigira e si ritrova 16o. Poi causa una collisione con Mick e gli vengono inflitti 5 secondi penalità. Mai domo, ma oggi non paga.

VETTEL-4.5

Stava lottando per 1 punto. Poi prova l’azzardo: al 38o giro si ferma e monta la gomma media. Non riesce più a guidare e si deve rifermare al giro successivo per tornare sull’intermedia. Getta all’aria un punto.

SCHUMACHER-6

Ieri una fantastica qualifica con uno strabiliante 14o tempo. Oggi viene toccato da Alonso che gli compromette la gara fin dai primi giri. Vale sempre lo stesso discorso per lui: finire davanti a Mazepin (e oggi anche a Vettel) gli vale la sufficienza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial