La Melbourne di Sinner: secondo titolo per il nostro ragazzo

Un altro trofeo nel firmamento tennistico del nostro Jannik Sinner.

Foto dal profilo Twitter di Jannik Sinner (@janniksin)

Il tricolore sventolava nei cieli di Melbourne. Fiero, portato dal vento, si innalzava nel punto più alto. Lo faceva grazie a Jannik Sinner e Stefano Travaglia, protagonisti di una finale azzurra. Il cemento si è trasformato in un ruscello, sul quale ha ondeggiato l’altoatesino. Jannik Sinner porta a casa l’Atp di Melbourne e vince il suo secondo titolo in carriera.

Non sono passati poi così tanti giorni da quella che fu la Sofia di Sinner. Ora nel suo palmares c’è anche il “Great Ocean Road Open”, oltre a quattro posizioni in più nel ranking Atp. Un anno chiuso con Sofia, un altro aperto con Melbourne. Tra le due città ci sono 16mila chilometri quasi esatti, perché esattamente sarebbero 16.006. Sei passi in più, quelli che Sinner fa spesso rispetto agli avversari.

Nella cornice australiana c’è stato spazio anche per il 29enne Stefano Travaglia, che dopo un lungo percorso ha conquistato la sua prima finale del circuito Atp. Per lui, figlio di Ascoli, è un grande traguardo, un obiettivo conquistato grazie alla sapiente guida di coach Simone Vagnozzi, che qualche tempo fa già prese per mano Marco Cecchinato.

Sinner vince anche se cambia emisfero. Anche perché, come cantano Rancore e Margherita Vicario nella loro “Equatore”, “potrò cambiare emisfero io ma non gireranno al contrario i miei vortici”. I vortici dell’altoatesino girano sempre verso la vittoria, che lo rende, testualmente, “felicissimo”:

“Grazie alla mia squadra per essere sempre con me, non potrei farne a meno. Complimenti al mio connazionale Travaglia per un grande torneo. Forza Italia”

Non è caldo come scirocco, non è fresco come tramontana. Si tratta di un vento docile, che coniuga nella sua Rosa ogni corrente ascensionale. Questo è il vento di Jannik Sinner, figlio di vittorie giovanile e di successi in prospettiva. Il nostro ragazzo vince ancora. Che possa benedirti qualunque entità divina potenzialmente esistente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial